Live Fabio Abate da ZO -CT- 25.02.2018 – con parte del ricavato devoluto alla MARIS

27657419_10157728186902837_8669665465593327602_n

 

 

 

bellissima serata al live da ZO – centro culture contemporanee- di Catania, ricca di suggestioni visioni impresse nella tela dell’artista/pittore Nunzio Papotto e fiabesche immagine trasmesse dalla romantica incursione dei pupi siciliani della famiglia Napoli. Ospite sul palco la cantautrice catanese Roberta Finocchiaro. A sorpresa arriva  un’ospite a sorpresa: Gerardina Trovato.

28166818_10215029014548339_1594904923283801353_n

musica e parole arricchite da contaminazioni artistiche di spessore come i pennelli di Nunzio Papotto,( pittore originario di Trecastagni)  guidati dalla voce di Fabio Abate.
28277223_1554083778045336_8376661048399120409_n

La storia di questa grande famiglia di pupari catanesi, cominciò nel 1921, quando, Don Gaetano Napoli, decise di comprare i primi pupi immergendosi nel mondo della marionettistica. Inizialmente per arrotondare, poi divenne una vera e propria passione che trasmise ai suoi figli, questi ultimi fecero poi lo stesso con i loro.

Ecco che si arriva oggi alla quarta generazione. Attualmente sono Gaetano, Giuseppe, Salvatore e Fiorenzo, insieme ai loro figli, ad occuparsi di portare avanti l’arte dei pupi siciliani, sfidando gli aspetti agnostici e latenti che li circondano, utilizzandoli come stimolo per fare sempre meglio. La drammaturgia dei pupi, non si riferisce solo al passato, ma rappresenta forza e attualità.

28279203_10215028700980500_5687374647864993090_n

I componenti della band, squadra di sognatori al seguito di Fabio Abate, sono stati: Salvo Abate ( piano e cori ); Ezio Barbagallo ( basso ), Cristian Falzone (batteria ) e Adriano Murania ( violino e chitarra ).

 

strepitoso successo per MARIS alla serata di beneficenza IO CI SONO. E TU?

MARIS28685719_1605658479482282_3241440579251276122_n

 

 

strepitoso successo per la MARIS che ha accolto centinaia di ospiti e sostenitori nella bellissima serata di Venerdì 19 Gennaio al SAL di Catania!

Ad aprire ufficialmente le danze arrivano i saluti del Presidente dell’Ordine dei medici di Catania, Massimo Buscema,  per l’ Università interviene il direttore del Centro di coordinamento delle malattie rare, Antonio Biondi,  l’ assessore Saro D’Agata per il Comune di Catania e i Lions Catania.

Quale migliore occasione, per ribadire quanto le malattie reumatiche, specie quando colpiscono i bambini, non facciano parte degli obiettivi prioritari della nostra sanità  e per tanto ai margini nella ripartizione delle risorse, non permettendo, così, alle famiglie siciliane di ricevere cure adeguate senza affrontare inutili e costosi viaggi della speranza fuori regione.

Un momento di  sensibilizzazione e promozione territoriale importante ed esclusivo vista la fruizione di quasi 2000 invitati.

Presenti numerosi  artisti che hanno animato con musica live, cabaret, pittura real live   ( artista in sala il maestro Pippotto che ha donato uno dei suoi dipinti alla MARIS)  e  protagoniste assolute della degustazione di vini le migliori cantine che il nostro territorio siciliano possa vantare.

_54A4469_54A4414_54A4387_54A4276_54A4256_54A4195_54A4157_54A4144_54A4121_54A4072_54A4090_54A4095_54A4115_54A4120_54A4127_54A4142_54A4132_54A4197_54A4291_54A4393_54A4348_54A4399_DSC0298_54A4453AH8A5768AH8A5920AH8A5809AH8A6177AH8A6191

AH8A5783

27368482_10214833082050149_1197815623007822063_oIMG-20180120-WA0003

 

FB_IMG_1516544892526FB_IMG_1516531998454FB_IMG_1516557346963FB_IMG_1516557316734FB_IMG_1516557335843FB_IMG_1516557309477FB_IMG_1516557330979FB_IMG_1516557322703FB_IMG_1516544927139

Incontro all’Assessorato alla Salute Regionale 30.01.2018

 

IMG-20180131-WA0011il 30 gennaio,  il nuovo assessore alla salute, avv Ruggero Razza, nelle persone del dr Liberti e il dr Noto e dr Giglio e la dr.ssa Battaglia richiesti dall’assessorato quali consulenti, incontra, nella sede di Palermo, le Associazioni: Teresa Perinetto (Associazione Siciliana Malati reumatici), Maria Gucciardo (Associazione Nazionale Malati Reumatici sez. Trapani), Enza zanti e Biagio Meli (Associazione Nazionale Malati Reumatici sez. Catania), Carmelo Caramazza (Associazione Nazionale Malati Reumatici sez. Agrigento), Gisella Olibrio (Associazione Malati Reumatici Palermo), Claudia Ferrari (Gruppo Les Italiano), Maria Alotta (Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica), Roberta Taverna (Associazione Italiana per le Malattie Reumatiche e Autoinfiammatorie Pediatriche), Pamela Valastro e Antonella Annaro (Associazione Italiana per la lotta alla Sclerodermia), Patrizia Cavallaro (Associazione Malattie Reumatiche Infantili Sicilia), Ester Bongiorno (Associazione Malattie Autoimmuni Rare), Catia Montalto (Associazione Nazionale Amici per la Pelle), Salvatore Filetti (Associazione Italiana Reum Amici).

L’istanza comune a tutti i presenti  è stata chiedere fermamente che la reumatologia venga inserita nel prossimo riordino ospedaliero e che gli attuali ambulatori abbiano autonomia gestionale, diventando unità operative dipartimentali: solo in questo modo si potrà procedere alle assunzioni di personale medico e paramedico.

I referenti dell’Assessore hanno tenuto a specificare che il passato non era di loro pertinenza e che le cose sarebbero cambiate; tuttavia hanno voluto chiarire che ogni incremento di spesa doveva rientrare nei parametri concordati col ministero.
Si è fatto loro notare che la mobilità passiva assorbe notevole risorse economiche: i fondi trasferiti ad altre regioni permetterebbero l’assunzione di diversi reumatologi e la drastica riduzione dei “viaggi della speranza”.
Malgrado la disponibilità al dialogo mostrata dallo staff assessoriale, le Associazioni resteranno sempre allerta e utilizzeranno ogni mezzo di informazione per tenere desta l’attenzione sui problemi assistenziali dei malati reumatici.

(estratto articolo S. Filetti-AIRA)