Maris onlus, una festa al SAL per finanziare due borse di studio

“Le istituzioni pubbliche devono prendere esempio dal lavoro e soprattutto dalla passione che le onlus mettono nella loro opera di volontariato”. Lo ha detto il Presidente dell’Ordine dei medici di Catania, Massimo Buscema intervenendo in apertura all’evento “Io ci sono. E Tu?”, organizzato dall’Associazione “MARIS Onlus”, una festa a favore dei bimbi con malattie reumatiche ed in particolare per finanziare una o forse due borse di studio per giovani ricercatori. MARIS ONLUS è una organizzazione di volontariato in forma di Associazione per le Malattie Reumatiche Infantili che opera in favore dei bambini affetti da patologie reumatiche. “Le Malattie Reumatiche Infantili sono malattie infiammatorie di causa spesso sconosciuta che, pur prediligendo le articolazioni, possono interessare ogni organo ed apparato dell’organismo, costituendo una delle maggiori cause di disabilità nel bambino – ha spiegato la responsabile del Centro del Policlinico, Patrizia Barone – sono patologie caratterizzate da un andamento cronico, dolorose ed invalidanti, che richiedono frequenti controlli e trattamenti prolungati nel tempo indispensabili per limitare gravi conseguenze come limitazioni articolari rilevanti, insufficienza renale, riduzione di crescita e seri danni oculari. L’incidenza di tali malattie è aumentata sensibilmente nel corso degli ultimi anni, si stima infatti che circa 1-2 bambini su 1.000 abbiano una malattia reumatica cronica. Purtroppo, le malattie reumatiche  fino ad oggi non hanno  goduto dell’attenzione che richiedono siffatte patologie, tanto più necessaria, allorchè sono interessati i bambini”. Per l’associazione hanno ringraziato i numerosi partecipanti, la presidente, Patrizia Cavallaro, il Segretario, Vittoria Celano e la consigliera Santina Lazzara. I saluti dell’Università sono stati portati dal direttore del Centro di coordinamento delle malattie rare, Antonio Biondi e per il comune di Catania dall’assessore Saro D’Agata.

Fonte: CataniaMedica.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *